• Home
  • Chi sono
  • News
  • Contatti
  • NEWS
    24
    apr

    Pelle sana: 7 cose che non devi fare se vuoi averla

    Quante volte hai incolpato la genetica perché non ti ha donato una pelle luminosa e bella senza dover ricorrere a rimedi estremi? Sai che molto spesso non è solo questione di geni, ma sono le abitudini sbagliate a rendere la tua pelle imperfetta?

    Ci sono abitudini e stili di vita che dermatologi ed estetisti condannano perché rendono la pelle grigia, impura e spenta e a volte compromettono anche la salute: ecco 7 cose da evitare se vuoi avere una pelle bella e sana!

    Tutti infatti vorrebbero una pelle radiosa, tonica, bella con e senza trucco. Spesso però non ci si accorge che siamo noi stessi i nemici numero uno della nostra pelle perché commettiamo errori che danneggiano pesantemente la pelle!

    1) Partiamo da un errore di cui parliamo spesso: NON STRUCCARSI. Alla sera o al mattino, non rimuovere il trucco e i residui di smog è uno degli errori più grandi che si possa fare. Basta pensare a quante cose lasciamo sul viso per quasi 24 ore: fondotinta, correttore, ombretto, mascara, matita, bronzer, blush, illuminante, che se non rimossi rimarranno lì a coprire la pelle e a farla faticare a respirare. Struccarsi significa liberare i pori non solo occlusi dal make-up ma anche dall'inquinamento e dal sebo prodotto durante il giorno. Struccarsi significa far respirare la pelle e permetterle di assorbire tutte le proprietà dei prodotti viso che utilizziamo, in primis la crema idratante o antirughe!

     

    2) Un altro errore che non solo danneggia la pelle ma anche la salute è FUMARE. Questo vizio infatti prima di tutto rende la pelle spenta, poi accelera il processo di invecchiamento di essa e per chi ha problemi di vascolarizzazione potrebbe anche rendere i capillari aperti e più visibili in volto oltre che sul resto del corpo. Anche le rughette che contornano le labbra sono un effetto del fumo: è proprio il movimento dell'aspirazione a creare quello che viene definito il codice a barre.


    3) Anche l'ALIMENTAZIONE incide: grassi saturi, alimentazione non regolare e priva di frutta e verdure, alimenti che contengono acqua e idratano dall'interno l'organismo e la pelle, non aiutano. La pelle è un organo emuntore, quindi elimina le tossine, perciò se la nostra dieta è fatta solo di cibi dannosi per l'organismo dovrà espellere tutto ciò che non è buono per il corpo. Di conseguenza la pelle sarà irritata, arrossata e difficile da gestire.


    4) Come noi risentiamo il cambiamento climatico, allo stesso modo la pelle. Non è pensabile quindi USARE GLI STESSI PRODOTTI PER LE 4 STAGIONI DELL'ANNO. Se d'estate si scelgono dei prodotti più leggeri perché la pelle ha meno bisogno di idratazione e si dà spazio a quelli che proteggano anche dai raggi del sole, o in primavera ci si concentra sulla pulizia del viso, d'inverno dovremo scegliere prodotti che siano in grado di donare idratazione e protezione contro il freddo e magari in autunno prediligere prodotti per l'esfoliazione che riequilibri la pelle dopo le vacanze. Insomma anche la pelle ha le proprie esigenze e noi dobbiamo seguirle senza essere pigri!

     

    5) Soprattutto quando si è giovani si tende ad ESPORSI AL SOLE SENZA FILTRI. Nulla di più sbagliato perché i danni alla pelle non tengono conto dell'età. Oltre ad accelerare la comparsa delle rughe in volto il sole provoca l'invecchiamento cellulare della pelle e crea macchie, soprattutto se ci si scotta. Quindi usare sempre la protezione solare e un altro consiglio da tener conto è anche quello di portare sempre con se un paio di occhiali da sole o un cappellino con visiera. Utilizzare un un filtro per gli occhi è importante per evitare la precoce comparsa delle rughe d'espressione: quando infatti siamo al mare o in una zona soleggiata si tende a stringere gli occhi questo movimento interessa anche la zona del contorno occhi e dà il via al crearsi delle così dette zampe di gallina.

    6) Se pensi che LAVARE SPESSO IL VISO sia sinonimo di pulizia sei sulla strada sbagliata. Lavandolo solo senza usare un prodotto che rimuova trucco e impurità prima non sarà un rimedio efficace per tenerlo pulito. Inoltre il viso andrebbe deterso solo con acqua e mai con saponi. Il motivo sta nel fatto che spesso i detergenti per il viso agiscono in modo aggressivo deteriorando la barriera di oli naturali che la nostra cute produce naturalmente. Non solo la pelle si secca, ma alcune volte può irritarsi dando via ad eczemi e dermatiti.

    7) Alla fine dell'elenco degli errori per NON avere una pelle sana e luminosa c'è SCHIACCHIARE BRUFOLI E PUNTI NERI CON UNGHI E MANI NUDE. A volte proprio non si resiste, ma brufoli e punti neri andrebbero rimossi in modo delicato e poco invasivo. Se poi decidiamo di agire a mani nude, magari sporche, o ancor peggio con le unghie allora è molto probabile che sul viso dopo non avremo più l'inestetismo ma avremo una macchia o una cicatrice che ci accompagnerà per mesi. Esistono arnesi dedicati, come la pinzetta per punti neri, o in modo più semplice basta munirsi di dischetti di cotone con cui avvolgere le punte delle dita o due cotton fioc per avere un rimedio casalingo delicato e più sterile.

    CATEGORIE
  • Per la cura del viso
  • Per la cura del corpo
  • Consigli e tutorial
  • Speciale uomo
  • Curiosità
  • Relax e vacanze
  • ARCHIVIO
  • GENNAIO 2019
  • FEBBRAIO 2019
  • MARZO 2019
  • APRILE 2019
  • MAGGIO 2019
  • GIUGNO 2019
  • LUGLIO 2019
  • AGOSTO 2019
  • SETTEMBRE 2019
  • OTTOBRE 2019
  • NOVEMBRE 2019
  • DICEMBRE 2019