• Home
  • Chi sono
  • News
  • Contatti
  • NEWS
    26
    feb

    Cellulite: bagni di sale per perdere centimetri e rimodellare il corpo

    Aggiungere il sale al bagno è uno di quei rimedi della nonna pronti a stupire per l'efficacia. Il risultato sarà ancora maggior se nell'acqua si sciolgono sali specifici come quelli di Salsomaggiore Terme...

    Alla ricerca di trattamenti casalinghi che aiutino a combattere e ad eliminare il nemico numero uno delle donne e non solo. Stiamo parlando della buccia d'arancia e vogliamo consigliarvi i bagni di sale, un antico rimedio naturale che aiuta a drenare i liquidi in eccesso, rimodellare le forme del corpo, oltre a disintossicare e sgonfiare gli arti.

    I bagni di sale fanno parte di quella lista evergreen dei rimedi della nonna che aiutano realmente a ridurre i centimetri del girocoscia oltre a rassodare e rimodellare il corpo. Strano ma vero: il sale, spezia tanto demonizzata in cucina perché contribuisce a trattenere i liquidi nei tessuti, preparando così terreno fertile alla cellulite, oltre ad alzare la pressione arteriosa, è un potente alleato se respirato, ad esempio facendo i sulfumigi ottimi per purificare la pelle del viso e in caso di riniti o sinusite, o anche respirato nelle grotte di sale divenendo rimedio naturale per alleviare le patologie respiratorie; o anche se disciolto in acqua per bagni drenanti anticellulite. Il sale può essere mixato al miele o allo yogurt anche per diventare uno scrub rinvigorente che elimina le cellule morte, leviga la pelle e riattiva la circolazione. In cucina il sodio, contenuto prevalentemente nel sale, diventa nemico perché trattiene acqua all'interno dei tessuti. In estetica, il sale diluito nell'acqua della vasca, invece agisce in base al principio dell'osmosi, ovvero attirando verso l'esterno i liquidi trattenuti nei tessuti che saranno poi eliminati attraverso la circolazione venosa e linfatica.

    Bagni di sale: come farli!

    I bagni di sale possono essere fatti nelle strutture termali e spa apposite - a Salsomaggiore ne abbiamo davvero tanti, c'è solo l'imbarazzo della scelta – al mare, che altro non è che acqua densa di sale e sali minerali, o infine a casa, dove per realizzare questo trattamento basterà sciogliere almeno 1kg di sale grosso o fino nella vasca da bagno. Sembra scontato, ma ribadiamo quanto i trattamenti anticellulite risultino vani se non sostenuti da una corretta alimentazione e da una costante attività fisica: perciò non va pensato che questi trattamenti estetici risolvano da soli problematiche collegate all'accumulo di adipe e di cellulite. Oltre ad agire come rimodellante, il bagno di sale sarà anche un momento di puro relax: in questo caso aggiungere bagnoschiuma profumati o oli essenziali aiuterà anche a distendere i nervi dopo una giornata lavorativa complicata!

    Bagni di sale: meglio se si scelgono quelli termali

    Se si vuol sostituire il classico sale grosso con dei sali termali il vostro bagno di sale lavorerà meglio nella lotta alla cellulite. I sali termali infatti grazie alle loro proprietà contribuiscono alla salute e al benessere generale dell'organismo, nello specifico la concentrazione naturale in sali di Magnesio, Potassio, Sodio, Cloro e Bromo produce, durante il bagno, un effetto osmotico dei tessuti cutanei che causa perdita di acqua dai tessuti e quindi contribuisce a migliorare le parti soggette agli inestetismi provocati dalla cellulite. Inoltre aiutano a depurare gli organi, eliminando tossine e sostanze potenzialmente dannose; alleviano gli stati di stress, favorendo la produzione di serotonina, il cosiddetto “ormone del buonumore”, e il conseguente rilassamento del corpo, aiutandolo a riposare e a “ricaricarsi” meglio; leniscono infiammazioni e crampi muscolari, attenuando il dolore; contribuiscono a migliorare l’ossigenazione dell’organismo e contribuiscono a prevenire e/o a lenire cefalee ed emicranie.

    CATEGORIE
  • Per la cura del viso
  • Per la cura del corpo
  • Consigli e tutorial
  • Speciale uomo
  • Curiosità
  • Relax e vacanze
  • ARCHIVIO
  • GENNAIO 2018
  • FEBBRAIO 2018
  • MARZO 2018
  • APRILE 2018
  • MAGGIO 2018
  • GIUGNO 2018
  • LUGLIO 2018
  • AGOSTO 2018
  • SETTEMBRE 2018
  • OTTOBRE 2018
  • NOVEMBRE 2018
  • DICEMBRE 2018